CAOS

È tutto caos…nessuna linea dritta,tutte curve,che si affiancano,storte,si incontrano,scontrano ed e’ Caos.
Caos nel cuore,Caos nella testa,Caos il mondo fuori…e allora capisci cosa voleva dire la legge di Darwin….”sopravvive la specie meglio predisposta al cambiamento”….Per sopravvivere devi saper addattarti al meglio a questo Caos che sembra diventare sempre più “caotico”.Non funziona come il disordine,che dopo un pó si sistema,questo travolge tutto e lo rende parte del suo”non senso”.
E allora e’ vero,tutto e’ incessante mutamento,tutto cambia e quello che È un istante prima,dopo non lo É più.E così,piano piano,impari che anche il Caos ha un suo fascino,e forse detto da una mente razionale e matematica,schematica e ordinata ,fa strano….Non so cosa sia realmente cambiato ma forse non bisogna cercare l’attimo in cui tutto e’ cambiato,ma godersi questa nuova sensazione che quello che c’è sempre stato dai tempi dei tempi,e che prima confondeva e faceva paura,oggi ha il fascino dell’ignoto e della scoperta…Ma inevitabilmente mi domando,ciò che ieri faceva paura perché incontrollabile oggi non fa più paura ,perché?piuttosto il contrario…affascina,attira come una calamita e mi chiedo si,perché.Poi capisco….la paura di andare oltre tutto quello che avevo promesso di portare sempre dentro,paura che cambiando le cose avrei perso qualcosa e non guadagnato….e poi un attimo,un solo attimo ha fatto oltrepassare la linea che portava nel Caos e mi ci sono ritrovata dentro,immobile,che mi guardavo intorno, e nell’istante in cui mi guardavo intorno estasiata e non pietrificata che ho capito …..Ho capito che alla fine è bastato un attimo,per farmi tirare dietro quella linea in un mondo di curve,in un mondo in cui tutto non solo può succedere ma che non puoi prevedere,e per una come me che prevede anche i più piccoli dettagli e’ decisamente tutto così nuovo e intrigante.Proprio come un nuovo amore,che lo scopri e vuoi ancora scoprirlo….e allora eccomi,legata sempre alle mie promesse,ma che solo oggi ne colgo pienamente il senso e ho iniziato a mantenerla in tutti altri termini.Allora ho capito cosa voglia dire Vita e soprattutto vivere….Ho scoperto nuove forme del verbo”amare”, e posso dire che non solo non ho tradito le promesse passate ma ho imparato che ogni amore e’ diverso,nessuna carezza sarà uguale a un’altra,nessuna persona ti darà le stesse ed identiche cose.
Così la vita e’ CAOS….e come davanti a un quadro di Dalì vedi linee trasformarsi in curve,orologi dispiegarsi nello spazio,vedi angoli segreti ,alcuni aperti e altri da scoprire,e vedi oltre al bianco e nero i colori,un esplosione di colori.Come mettere occhiali da sole a lenti spesse per tutta la vita e poi levarle…Ti rendi conto della bellezza di questo CAOS che forse hai sempre visto,ma che ora vivi…