Stop – go

Quando è il momento esatto di voltare pagina? Non è universale, varia da situazione a situazione. Forse nel momento in cui non fa più bene. Ma quando non fa più bene? Quando vedi che si perde la semplicità, quando vedi che infondo la tua persona non arriva. Quando vedi che la tua caratteristica positiva non viene trasmessa. E non importa forse molto dei reali motivi, resta il dato di fatto. E puoi provare a cambiare, a capire, ma lo farai sempre per te stesso. Il cambiamento se non arriva deve restare a te, in positivo. Ma quando ti spegni, quando perdi le forze, quando nonostante ti affanni non cambi i risultati, quello forse è il momento giusto.

“La vera rivoluzione sarà cambiare te stesso!”

guardi le persone a te care, che sanno si i tuoi difetti, ma ti danno valore per i pregi e quei difetti poi possono risultare addirittura inestistenti nel complesso.  Tutti abbiamo dei difetti, chi non li considera non sarà mai oggettivo. Le vedi sorridere, le vedi stare bene, le senti dire che fai bene e allora capisci. Capisci che l’unica cosa che conta è fare del bene. Ti riempie. Dove non arrivi sarà una sconfitta si, ma devi almeno averci provato. Il tempo si spreca quando non tenti, e se fallisci andrà bene lo stesso. E quando non sarà rimasto nulla di te, nulla del tuo positivo, non pensare mai di aver perso tempo. Gli insegnamenti arricchiscono le persone. Hai sempre a che fare con altre persone, si gioca sempre in due. Capiterà il tempo sbagliato, capiterà di venirsi incontro ma mai contemporaneamente, capiterà di non voler crescere insieme.  La più grande conquista è aver capito che non devi mai spegnerti. E quando ti perdi guarda negli occhi coloro che credono in te, che ti amano, che ti fanno crescere, che aiuti e ti aiutano. Loro sono il tuo specchio. Loro sanno chi sei.

Sorridi che il tuo sorriso serve, agli altri e a te.

Annunci

4 thoughts on “Stop – go

    • Sisi visto, un po’ di tempo fa ma lo ricordo chiaramente perché mi ha colpito molto. Pensavo fosse la semplice commedia americana invece mi ha riempito parecchio. Quanto può fare l’esperienza è quanto invece può essere fragile una persona e perdersi sul proprio cammino. Devi sempre sperare di non essere solo.

      • Parole sante. E io, che la solitudine l’ho patita per tanti anni, so bene che è una delle esperienze più brutte che la vita possa riservare.
        E’ evidente che hai degli ottimi gusti cinematografici, e quindi ti strameriti il follow. Grazie per la risposta! 🙂

  1. Grazie per il follow ma non lo so usare molto bene questo blog! Ahahah ah beh sui gusti cinematografici spero siano buoni, intanto vedo ciò che mi piace e spero sempre riesca a darmi spunti di riflessione per la vita, per imparare. Se capisco come funziona qui casomai vengo a leggere qualcosa di tuo 🙈

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...