Questioni irrisolte…

"-J: io non litigavo con te, litigavo con me stessa! Una parte di me voleva
mandarti via per sempre, l’altra parte invece voleva stringerti forte.


D: e quale parte ha vinto?

– J: Possiamo dire che per ora la
questione è irrisolta."


Dicono che le questioni irrisolte si risolvano da sole con il tempo,che più ci pensi e meno riesci a risolverle.Forse è proprio così…o forse con il tempo cerchi di dimenticarle,ma un giorno lo stesso tempo che le ha portate lontano,te le ripresenterà dinanzi….e allora devi solo sperare di aver fatto le giuste esperienze,da capire cosa realmente vuoi,sperando che coincida il più possibile con quello che è giusto.
Per quanto il tempo possa trascorrere,siamo esseri umani,ed è nella condizione umana l’insicurezza,il cedere alle paure,lasciarsi andare alle mancanze, che la maggior parte del tempo cerchiamo di non sentire.Capita che lungo il cammino della vita,incontriamo persone che lasciano il segno…Persone alla cui presenza ci abituiamo così facilmente che ci sembra la cosa più facile del mondo, e sono poi quelle persone capaci di far sentire la loro assenza per tanto, troppo tempo….o addirittura per sempre.In fin dei conti nella vita..tutto è un’esperienza…anche se spesso è capace di metterti in ginocchio,anche se fa male da morire…"non può piovere per sempre!"
Annunci

Carte in gioco…

E’ strano da spiegare…è come avere la sensazione di aver perso tutto,che tutto sia finito….e solo allora ti ritorna la forza per provarci almeno un minimo.Sai quelle cose che si dicono,mettere da parte l’orgoglio,provarci sempre,non è mai detta l’ultima parola?!?!Ecco…esattamente questo!!!Solo che hai la sensazione che nulla sia indispensabile,che ne puoi fare a meno,e forse ti manca ancora di più,perchè capisci che non è gestito dall’abitudine.Ironia della sorte quello che aspettavi,ma adesso non va più bene…..SCEGLI TE,SEMPRE PRIMA TE….dovrei ricordarmelo più spesso…ma non è colpa mia se io sono coerente e non ho bisogno di apparenze,che per giunta manco mi piacciono nè mi servono…La mia coerenza sta nel fatto che quello che dico faccio,che cerco la strada per farmi meno male anche se,a trovarla,è difficile…Che ho scelto di seguire una scelta altrui solo che dopo non mi si deve venire a rompere le scatole…Penso che la gente abbia un’idea sbagliata di me…non sono più quella di una volta,sempre zitta,che si sta a tutto…adesso no.Faccio rispettare le mie scelte,le mie idee e ne ho di convincenti pure,quindi…Non mi si venga a dire che divento aggressiva quando qualcuno mi fa una merda,lo farebbero tutti,e non ho intenzione di essere tratta male gratuitamente…Che la gente non si aspettasse che io faccia il primo passo per farmi perdonare…Si sono orgogliosa,sono forte,delle mie capacità e delle mie possibilità…ma se sbaglio…sono la prima a chiedere Scusa,solo che sono sempre del parere che la colpa viene ripartita da entrambe le parti e quindi che nessuno si metta sul piedistallo….quello MAI….

Avanti con alibi…

E’ strano….le cose finiscono e non sai neanche perchè.Non sai darti risposte e finisci per svegliarti un giorno e accorgerti che la vita non è come l’hai lasciata "ieri",che "oggi"non potrai fare la cosa che facevi sempre,e la cosa più brutta…la cosa più brutta è che l’ultima volta non sapevi sarebbe stata tale,l’ULTIMA…Non l’hai goduta,non l’hai vissuta come dovevi.Ti svegli e non hai più le cose che credevi di avere,quelle che davi per scontato perchè troppo forti da distruggere..hai invece cose che credevi impossibili adesso…Ti fermi e realizzi che c’è qualcosa dentro di te che si è perso,che ha lasciato il posto al vuoto,che manca la forza di lottare per cose che valgono eccome quella lotta….eppure…eppure eccoti lì,immobile…Non eri "stronzo"ma ti volevano così forse…e lo sei diventato…e alla fine non va bene neanche questo…ma ti rendi conto che all’improvviso non te ne frega più che stia bene a loro o meno,conta che stia bene a te….Conta che adesso che è "vuoto" si attraversano 5 fasi per arrivare all’accettazione…e "oggi"che sei quello che volevano…ti ritrovi egoista almeno su quello,che non ti frega più la giustizia,vuoi la tua giustizia…e non perchè sia giusta,ma perchè a te fa stare meglio,anche se sbagliata…Che vorresti smetterla di essere sempre leale,perchè la gente la tua lealtà non l’apprezza.Che non devi soffrire tu per far soffrire meno gli altri…perchè se ne fregheranno quando staranno meglio,e di te non importerà più tanto..conterà solo la loro felicità,e poco importa se tu sei stato importante nel raggiungerla….E poi senti quella gente che dice di non prendere decisioni,considerando già a priori un alibi alla scelta sbagliata che se si ripresenterà…(ironia della sorte)rifarai….o forse no…Ma nonostante ti piaccia tanto rischiare,sfidare tutto e tutti…speri davvero di non sapere mai come andrà a finire…Perchè per quanto tu voglia vincere,in quella sfida perderai sempre qualcosa…