Six month

Sei mesi…solo sei lunghi e interminabili mesi…Credo che ricorderò questo 2011 per molto tempo…ricorderò di non aver avuto modo e voglia di festeggiare niente,di non riuscire più a stare tra le gente…Ricorderò di aver visto una persona che fa parte della mia vita,della mia famiglia, crescere improvvisamente senza volerlo,e ricorderò quella mattina e quel risveglio ogni notte prima di chiudere gli occhi nella paura di riaprirli…Eppure sorriderò…perchè il modo migliore per ricordare qualcuno e ricordarsi qualcosa che ci ha insegnato…a me ha dato di nuovo la possibilità di sorridere nel vero senso della parola.Credo che ci sono cose che per quanto tendiamo a voler dimenticare restano reali qualsiasi cosa facciamo….e nn ha senso cercare di dimenticare…perchè poi hai la sofferenza sempre avanti agli occhi di coloro che ami…E mangiando quella crema ricorderò sempre il tocco finale…E ho ripreso a vivere a modo mio,a combattere per quello che voglio…e vada come vada riuscirò a diventare quello che voglio.

Ho imparato che la gente è brava a volersi chiudere gli occhi per non vedere,ma ancor di più ho imparato a vivere le loro scelte senza farmi condizionare…La gente non potrà mai essere quello che vuoi,ma sarà sempre quello che è e credere in qualcosa di diverso è l’errore più grande che possiamo fare…

Ho imparato che le parole sono facili da dire,ma i fatti dificili da fare…

Ho imparato che mentre fai qualcosa di semplice come mangiare una bruschetta non pensi che possa essere l’ultima,altrimenti te la goderesti in maniera diversa…eh già…

Ho imparato che delle volte la tua vita cambia in pochi secondi,e quello che prima era facile adesso è tremendamente difficile.

Ho imparato che se vuoi qualcosa devi prendertelo,e se non ci provi…bhè forse la paura di provarci è più grande del desiderio di averla.

Ho imparato che nelle difficoltà ti trovi accanto le persone sincere e vere,quelle che senza che te ne accorgi ti tutelano e chiedono le posate….che per non farti sentire diversa hanno delle attenzioni senza che tu te ne renda conto.

Ho imparato che quando lasci un segno in qualcuno,prima o poi tornerà…e se entrambi volete le stesse cose,avrete le stesse cose….

Ho imparato che le difficoltà ti rendono più forte,e anche se ci buttano a terra ci danno anche la rabbia e la grinta per rialzarci.

Ho imparato che in una notte può cambiare la vita delle persone.Ho imparato che in una notte in cui giochi con la vita come sempre…non sei il solo a farlo…altre persone vivono di te…

Ho imparato che quando torni a casa sotto shock,il problema sarà per sempre tuo,ma l’angoscia sarà di tutti colo che ti amano e ti vedono stare male.

Ho imparato a non credere nel “per sempre” e non preoccuparmi nel sentirlo dire o nel dirlo,ma che è meglio provarci seriamente che perdere tempo a pronunciare delle cose che forse non aiuteranno nessuno.

Ho imparato che 6 mesi possono essere brevi,ma tanto lunghi da insegnarti tutte le cose che la vita aveva da mostrarti,perchè si sa che:

“La vita è l’insegnante più dura,prima ti interroga, e poi ti insegna la lezione…”

Annunci