Dedicato a KATIA

 Se penso a quell’estate dell’anno 2001 resto un pò sconcertata…sconcertata perchè in pochi metri quadrati è iniziata,anzi sono iniziate molte relazioni(amichevoli)alcune sono finite, altre semplicemente interrotte,ma di sicuro hanno fatto parte della mia vita in un periodo PARTICOLARE e mi hanno dato molto….anche quelle che non hanno avuto futuro….Molte invece dopo essersi eclissate per un pò sono tornate alla luce regalandomi nuovi consigli e nuove esperienze.Devo un pò a loro il mio essere FELICE oggi….felice perchè sono soddisfatta delle relazioni che ho anche grazie a loro, che mi hanno saputo dare tanto affetto e tante sicurezze di cui avevo bisogno in quel momento…ad altre grazie perchè con le loro delusioni mi hanno aiutato a capire cosa fosse l’amicizia, ma sopratutto sono felice che con l’era dell’informatica anche le persone più negate hanno trovato la loro strada superando persino la maestra…e proprio grazie a qta rete posso tenermi in contatto con loro dopo molto tempo di buio totale…ma sempre presenti nel mio cuore….Ti ringrazio di essere stata l’ASOCIALE del villaggio,del posto in cui ho passato un’estate indimenticabile e di essere prima di tutto entrata a far parte della mia vita…Sembrano frasi banali e fatte ma credo di dovere un ringraziamento a una delle animatrici che hanno reso la mia vita a dir poco MERAVIGLIOSA ,e credo che non avrà solo un posticino nelle pagine della mia esistenza ma anche un peso enorme nella mia formazione ……
 
 
 
Annunci

viva viva le catene:D

Viva viva le catene

Il 28 maggio Katia mi ha girato un giochino, e io lo dovrò fare con altre persone
. Ed eccomi qui, pronta ad assolvere al mio compito.
Devo parlarvi dei miei 5 libri preferiti o che hanno significato qualcosa per me.
Ma non chiedetmi troppe specifiche….il mio cervello non ha una memoria brillante
 
 
 
Un amico invisibile
il nome dell’autore non lo conosco,ricordo solo che era della catena piccoli brividi ed è uno dei primi libri che ho letto…tratta di un ragazzo che ha un amico invisibile ma che solo lui vede e lotterà contro tutti per farlo capire alle altre persone
 
Coca e Cocaina di Sigmund Freud,
diciamo che è stato un libro letto solo per il titolo….ma oltre a piccoli esperimenti fatti da Freud su se stesso per far abituare il proprio corpo alla sostanza Bianca non mi ha colpito molto…ma sicuramente non me la farà mai provare…se assunta in dosi sbagliate è letale!
 
Il Resto di Niente di Enzo Striano
è stato il primo libro capace di farmi entrare veramente in un altra realtà…lo avevo assegnato tra i libri di testo del liceo,ogni settimana dovevamo leggere un capitolo ma non seppi aspettare,ODIO qndo mi dicono cosa devo fare….In esso viene narrata la vicenda umana, intellettuale e culturale di Eleonora Pimentel Fonseca  che promuoveva un giornale che promuoveva la conoscenza e diffondeva i principi della rivoluzione partenopea.La cosa bella di questo libro è la descrizione così dettagliata di angoli di questa città ma viaggiando nel tempo,un viaggio capace di farti rivivere le emozioni proprio attraverso le esperienze della  protagonista con la caratteristica popolazione di Napoli..città dall’infinito fascino!
 
Ramses di Christian Jacq
in assoluto è uno dei libri che mi incuriosisce di più perchè io adoro quela civiltà così avanti per la sua epoca da lasciare a bocca aperta…è una catena di 5 libri che narrano la vita di Ramses II figlio di Sethi I,grande faraone,e di Tuya ,fu un grande guerriero e grande fu il suo regno che dopo il regno del figlio Meremptah ebbe il declino…come amico aveva il suo segretario Ameni e il suo fidato leone Massacratore che lo proteggeva da quelle persone che credeva amici ma che mettevano a rischio la sua incolumità…che accompagnava ogni suo singolo passo.Sposo di Nefertari compì grande gesta che resero grande il suo regno e ebbe grandi insegnamenti dal padre,quello storico è lo scontro con il toro….Fu solo un piccolo uomo dalle frandi gesta
 
Per il 5 libro nn saprei che dire…è il libro più bello che potessi leggere nella mia vita….lo leggo pagina per pagina e lo scrivo giorno per giorno ….è la MIA VITA
 
PS:eh Katia ho letto dei libri ma le trame si sono sbiadite con il tempo….e poi alcuni non mi hanno lasciato molto….quale libro può insegnarmi di più della mia vita?
 
Passo la catena a BTTI,Marco,Fly,Principe….fate buon lavoro io dopo leggerò

tutto torna

Come è vero che le cose cambiano…..ma cambiano sopratutto le persone…eppure si può tornare a fidarsi di qcno che ha già tradito la nostra fiducia….anzi il nostro orgoglio e le nostre aspettative?Eppure è così brutto sapere che qualcuno ha fatto parte della tua vita e adesso….adesso non so….è così strano quel messaggio che ricevi all’improvviso ed hai così paura di ricadere dentro a qcsa che è più grande di te,ma allo stesso tempo sai che adesso hai delle certezze che ti sorreggono che prima nn avevi….Forse molte nostre esperienze sono legate a quello che rappresentavano nel contesto…ma qndo quel contesto non c’è più?tutte queste persone e situazioni come vanno affrontate?
 
 
Bhè senza dubbio posso dirvi che l’indifferenza prima o poi ci dà quelle giuste soddisfazioni…..alla fine tutto torna…non sei tu la più debole…!!

Aspettative…

"Nessuno crede mai che la propria vita possa essere semplicemente normale,tutti pensiamo che debba essere FANTASTICA…e il giorno in cui decidiamo cosa diventare siamo pieni di aspettative…aspettative sulla strada che dovremmo percorrere,le persone che aiuteremo,la differenza che sapremo fare.Grandi aspettative su chi diventeremo e su dove andremo,e poi….arriva la realtà.
Noi tutti siamo convinti che diventeremo il MASSIMO,e poi ci sentiamo un pochino derubati quando le nostre aspettative vengono deluse…ma alcune volte la realtà supera persino le aspettative.A volte quello che ci aspettiamo a confronto con quello che non ci aspettiamo IMPALLIDISCE.Dovremo chiederci:perchè ci aggrappiamo alle nostre aspettative?
Perchè quello che ci aspettiamo ci fa restare fermi,in attesa….,quello che ci aspettiamo è solo l’inizio….
 
QUELLO CHE NN CI ASPETTIAMO INVECE E’ QUELLO CHE CAMBIA LA NOSTRA VITA………."

TEMPO…

Tutti noi passiamo nella vita come elefanti in una cristalleria,graffiamo qui,rompiamo lì,facendo del male a noi stessi e ad altre persone.Il problema è trovare il modo di riparare alle ferite che abbiamo inferto o che qualcuno ha inferto a noi.A volte pensiamo di poter riparare al danno e a volte il danno è qualcosa che non riusciamo neanche a vedere….siamo tutti feriti a quanto pare,alcuni di noi più di altri.Ci portiamo dentro le ferite dell’infanzia e poi da adulti restituiamo quello che abbiamo ricevuto.In fin dei conti tutti noi feriamo qualcuno e poi ci mettiamo all’opera per rimadiare per quanto possiamo.Dovremmo essere tutti felici,contenti dei nostri amici, della famiglia, felici di essere vivi che questo ci piaccia o no….Forse non siamo destinati ad essere felici forse la gratitudine non c’entra niente con la gioia,forse l’essere grati vuol dire dare il giusto valore alle cose.
Stupirsi della fatica che ci vuole per essere umani, forse siamo riconoscenti per le cose che conosciamo e forse siamo riconoscenti per quelle che non conosceremo mai, ma alla fine della giornata il fatto che abbiamo ancora il coraggio di restare in piedi è già un motivo sufficiente per festeggiare.
Il tempo ci prende a calci nel sedere,anche ai più forti di noi gioca brutti scherzi..rallenta, indugia…fino a fermarsi lasciandoci intrappolati in un attimo incapaci di muoverci, in una direzione o nell’altra.Il tempo non aspetta nessuno, il tempo guarisce tutte le ferite…,quello che tutti vogliamo è altro TEMPO, TEMPO per alzarsi, TEMPO per crescere, TEMPO per lasciar andare..
 
                           TEMPO……

Mio onomastico

Oggi…bhè si oggi è il mio onomastico…nn so cosa voglia dire bene la parola ma so che dovrebbe essere un giorno da festeggiare….un pò come il compleanno,ma forse per la prima volta ho capito che i giorni speciali te li fai tu….nn devono stare scritti sul calendario per farti sentire speciale per un giorno…Tu rendi diversi i momenti che vivi,sei solo tu capace di renderli meravigliosi o pessimi….e sei ancora tu che scegli chi deve o non deve starti vicino per condividerli con te e tu con loro…che sono capaci di farti ridere e di farti stare bene e delle volte anche se la lontananza nn rovina rapporti forti delle volte ti fa sentirne la mancanza….e può darsi che forse ti senta anche solo….ma i tempi passano e alla fine tutto torna normale o così almeno si dice….ma adesso dico solo
AUGURI A ME…che per oggi sono santa….